LINEE GUIDA RIGUARDO ALLA DECORAZIONE D’INTERNI

Buongiorno a tutti! Questa mattina è stata davvero folle: non mi sono fermata un attimo, correndo da una parte all’altra dello studio cercando campioni e colori dep un duovo progetto di decorazione d’interni che sto seguendo.

Tra una corsa e l’altra mi sono resa conto che c’è un filo conduttore in ogni progetto di decorazione d’interni che io sviluppo. Non ha nulla a che vedere con i trend o con ciò che va di moda, si tratta invece di aspetti riguardanti la decorazione ed il design che mi caratterizzano da sempre e non passano mai di moda. Ecco quindi gli aspetti principali, che riassumo qui:

Layer everything. E’ la cosa più importante per me, in ogni progetto non dovreste mai e poi mai dimenticarvi di mescolare tra loro gli accessori, sovrapporre tessuti di differenti trame e dimensioni, mescolare oggetti creando piccole collezioni da mettere in mostra. Inoltre provate a dar vita a qualcosa di inaspettato: usate i libri come se fossero un coffee table e poggiateci una lampada da tavolo sovradimensionata. Oppure create una galleria d’arte a parete e contornatela di fiori, piante e vasi. Una volta che iniziate a giocare con spazi e oggetti vedrete subito cosa funziona e cosa non va. 

Color palette. Chiara o scura non importa, dovrete amarla. Scegliete un colore primario, quello che vi rappresenta maggiormente ed accostatelo a un paio di toni nella stessa scala cromatica, ma più chiari o scuri. Infine usate oggetti, tessuti, stampe ed arte per aggiungere accenti cromatici. Non seguite i trend, nessuno vi obbliga. Se non vi piace a prima vista un colore, significa che non fa per voi. Dipingete le pareti con il colore primario, schiarite il soffitto o scegliete un tono più scuro per l’ingresso o come quinta a mensole e pensili. Infine accendete i toni con tessuti, oggetti, tappeti.

Arte. Per me è e rimarrà sempre uno degli aspetti di maggiore importanza e rilevanza. Non dico che dobbiate comprare costose e preziose opere d’arte. Vi sto suggerendo invece di creare la vostra personale collezione: scattate fotografie, cercate nei mercatini, stampate immagini trovate sul web. Infine sovradimensionatele e valorizzatele: una grossa cornice rende preziosa una piccola foto, una di stile minimalista invece mette in risalto un’opera maestosa e preziosa.

Tempo. Per favore, niente fretta. Non siete obbligati a terminare tutto in un ora. La decorazione è un lavoro in continua evoluzione, io continuo a modificare e cambiare, aggiungendo e togliendo. La decorazione è un atto d’amore. Mescolate la vecchia poltrona della nonna con un pezzo d’arte moderna.

Effetto sorpresa. Avete presente Alice nel paese delle meraviglie? Il cambio di scala genera un effetto sorpresa meraviglioso, che non annoia mai. Accostate un piccolo tavolino con una grossa lampada o un enorme specchio. Oppure create una galleria d’arte a parete appendendo quadri di differenti misure. Accostate oggetti piccolissimi con altri sovradimensionati ed extra large. Questo darà vita a differenti punti focali e l’occhio sarà continuamente distratto, tutto sembrerà ampio e vario. Amerete l’aspetto finale che si formerà.