Select Page
CONSIGLI DI DESIGN: FEBBRAIO

CONSIGLI DI DESIGN: FEBBRAIO

FEBBRAIO È IL MESE ADATTO PER RINNOVARE IL SOGGIORNO. ECCO COME CON I CONSIGLI DI DESIGN.

Fa freddo (davvero?), si sta in casa e il soggiorno rimane l’area più vissuta, almeno finché non riaprirete i vostri splendidi spazi all’aperto (grandi o piccoli, non importa). E’ il mese adatto per spostare i mobili, fare prove di nuove disposizioni e, perché no, acquistare un nuovo televisione o decoder, per non annoiarsi mai! Seguendo i nostri consigli di design vi ritroverete con un soggiorno sempre impeccabile e perfetto, per ogni occasione e per ogni stagione.

1 _ SIATE ECLETTICI

Non abbiate paura di mescolare differenti texture materiche che diano l’idea di lusso: sbizzarritevi con velluti e sete, acciai lucidissimi color dell’oro e del bronzo, con legni e pietre grezzi, ma ricercatissimi e mai banali. Giocate anche con le trame dei tessuti e divertitevi con gli orientamenti delle venature lignee o dei marmi e delle pietre. Tutto sarà perfettamente omogeneo e un poco eclettico.

2 _ SI AI CONTRASTI

Parlo di colore, ma anche di stile. Non abbiate paura di usare colori scuri a parete, soffitto e pavimento, e giocare con oggetti e complementi a contrasto. Ad esempio potrete tingere una parete di un grigio antracite, o un grigio fango, posare un parquet in ebano scurissimo e giocare con specchi, tappeti e cuscinerie che diano luce al tutto. L’effetto scenico è assicurato.

3 _ CLASSICO VS CONTEMPORANEO

Potrebbe essere scontato, ma anche la mescolanza di stili ben si presta per ottenere questo effetto. Nella stessa stanza mescolate una libreria in stile ottomano con poltroncine ipermoderne, o un tappeto annodato a mano persiano con tavolini dalle forme essenziali, laccati e tirati a lucido, con finiture metalliche brillanti e dall’aspetto quasi asettico. Il contrasto non vi annoierà mai, e servirà a mantenere l’equilibrio tra gli stili senza risultare ridondanti o troppo abbondanti.

4 _ PRENDI L’ARTE E METTILA DA PARTE

In questo caso io dico no a quadri classici. Si invece a grandi tele, anche senza cornice, ipermoderne e contemporanee, dai colori netti e decisi. Potete trovare ottime tele curiosando tra i mercatini o gallerie che espongono artisti minori, e decidere di farne un piccolo investimento.Posizionate le opere sopra tavolini o credenze vintage. Successo garantito.

5 _ ESAGERATE

Sì, avete capito perfettamente. Esagerate con le dimensioni di specchi e chandelier, non risparmiatevi in questo senso. Grandi specchi dalle cornici lussuose e imponenti daranno un’aria importante alla stanza, creando un colpo d’occhio immediato e raffinato. Sovradimensionate i lampadari: in commercio esistono chandelier che richiamano quelli classici nelle forme, ma realizzati con materiali ipermoderni. Posizionati su tavoli da pranzo, o al centro della sala, creeranno un fantastico effetti di magnificenza e pulizia formale al tempo stesso. Non potrete farne a meno.

Buon divertimento!!!!

LE RISPOSTE DELL’INTERIOR : CONSIGLI DI STILE

Ci sono degli oggetti, e dei luoghi, che per quanto siano proporzionati ed equilibrati, appaiono sempre noiosi e stucchevoli. Il motivo è semplice: c’è troppo pensiero, troppo studio dietro al progetto. La realtà è che la decorazione è un fatto di cuore, di istinto, quindi come tutte le cose belle non va calcolata, va amata. Le risposte dell’interior, oggi, si concentrano proprio su piccoli e veloci consigli e trucchi per dare alle vostre case stile e carattere.

Ecco quindi le risposte dell’interior con semplici consigli che tutti,  ma proprio tutti, possono seguire, per aggiungere stile in modo sorprendente e inaspettato ai vostri spazi, siano essi di casa, commerciali o lavorativi.

1 : AGGIUNGERE QUALCOSA DI DIFFERENTE e che non c’entri assolutamente nulla con il resto dello spazio.

2 : PROVATE UN COLORE NUOVO: perchè il colore è trasformazione immediata. E anche tutto sommato entro budget limitati. Provate a uscire dalla vostra comfort zone e provate qualcosa di differente.

3 : CREATE UNA GIUNGLA è il modo migliore per aggiungere carattere, bellezza, stile e anche texture e pattern. Iniziate a decorare con le piante, aggiungono colore freschezza e dinamismo. Non necessariamente vanno posate a terra, sollevate vasi e fioriere su consolle e mobili, sospendete a soffitto o su mensole.

4 : ILLUMINATE anche in modo piuttosto irriverente e inaspettato, non seguite le solite regole e i soliti standard: appendete un grosso candelabro sopra l’isola della cucina, o fissate faresti e applique alle vostre librerie per creare quinte sceniche. Funzionerà.

5 : “FUNKIZZATE” I MURI e divertitevi a creare effetti speciali: coprite una pareti con specchi antichizzati, oppure rivestite con mattoncini o pietre  un angolo particolare per creare un colpo d’occhio immediato.

TRUCCHI DELL’ INTERIOR DESIGN: INIZIARE UN PROGETTO

TRUCCHI DELL’ INTERIOR DESIGN: INIZIARE UN PROGETTO

AFFRONTARE UN PROGETTO DI DESIGN SENZA SBAGLI: I TRUCCHI DELL’INTERIOR DESIGN

In tanti mi chiedono sempre più spesso come sia possibile iniziare un progetto di interior design dal nulla. Raramente svelo i trucchi dell’ interior design, professione che faccio e che amo, ma per voi ho deciso di fare un eccezione. In questo breve e veloce post vorrei quindi condividere alcuni “trucchi del mestiere” e svelarvi che, per avere l’appartamento più cool della città, non serve necessariamente aver fatto grandi studi e frequentato grandi scuole.

1. VALUTARE LO SPAZIO

Armatevi di carta e penna e scrivete tutto ciò che vi piace e tutto ciò che non vi piace. Fate un ulteriore passo avanti scrivendo anche perchè una cosa funziona ed un altra, invece, non vi va proprio giù. Più attenta sarà l’analisi della vostra casa, e più strumenti avrete per fare interventi mirati, senza dispendio di energie e di soldi.

2. BUDGET

il secondo passo sarà certamente quello di valutare il vostro budget. Quanto potete spendere? Sulla base di questo potrete pianificare gli step lavorativi. Ricordate che non dovrete fare tutto in una volta, pianificate gli interventi, cercate di capire cosa potrete fare voi stessi riducendo le spese e cosa, invece, necessita di un professionista.

3. FORMA E FUNZIONE

Valutate la funzione primaria del vostro spazio, e poi cercate di introdurre elementi che vadano a rompere gli schemi e le regole. Usate la fantasia e l’immaginazione, provate ad inserire una poltrona in cucina, ad esempio, oppure un enorme lampadario sopra la vostra vasca ( se l’avete, provate, effetto wow assicurato! ).

4. ISPIRAZIONE

Ultimo punto, ma non per importanza, è quello relativo all’ispirazione. Raccogliete foto, dettagli, frasi, colori. Guardatevi attorno, leggete, curiosate. Create un apposito quaderno in cui raccogliere il materiale raccolto, oppure una scatola. Vi assicuro che vi tornerà molto utile ogni volta che affronterete un progetto di design.

Buon divertimento con mille nuovi progetti!

 

 

LE RISPOSTE DELL’INTERIOR : DECORARE LA CAMERA DA LETTO CONTENENDO I BUDGET

LE RISPOSTE DELL’INTERIOR : DECORARE LA CAMERA DA LETTO CONTENENDO I BUDGET

BUDGET RIDOTTI E DESIGN: LE RISPOSTE DELL’INTERIOR AIUTANO ANCHE IN QUESTO AMBITO.

Si avvicina l’autunno, le giornate sono sempre più corte e noi vorremmo stare a letto sempre. Le risposte dell’interior oggi si focalizzano sulla richiesta di un amico, molto pigro e molto attento alle spese, che mi chiede cosa possa fare per dare alla stanza un tocco di stile in più, rispettando budget minimi.

Ecco quindi i miei consigli , per aggiungere stile, senza spaventare il portafogli:

1. MORBIDEZZA

Un buon materasso ha un costo abbastanza notevole (io lo so bene, li fabbrichiamo in famiglia). Non tutti hanno la mia fortuna, e spendere molti soldi per un nuovo materasso non sempre è possibile. Il suggerimento che do è quello di aumentare il numero di cuscini e di coperte, rigorosamente di materiali e consistenze differenti, così da rendere tutto più morbido e soffice, ma con un certo carattere. Pelli di agnello, coperte in lana e imbottiture di cotone grezzo daranno una connotazione decisa, elegante e contemporanea alla vostra stanza.

2. TEXTURE

Sono un classico e io mi ripeto sempre, lo so, ma le texture aggiungono profondità e dinamismo, e rendono, se usate con i giusti modi, tutto più elegante. Optate ad esempio per un grosso tappeto a copertura quasi totale del pavimento della stanza, sceglietelo con una texture classica ed elegante, dalle geometrie definite, ed è subito stile.

3. PIANTE E FIORI

Mixare piante grasse a fuori in vaso, dalle diverse altezze e dimensioni, rende tutto più fresco, aggiungendo anche un accento cromatico che varia di stagione in stagione. Non serve nulla più.

4. SPECCHI

Gli specchi funzionano sempre, in ogni casa, per tutti gli stili e dimensioni. Riflettono la luce, rendendo la stanza più grande e spaziosa, e quindi anche più lussuosa. Puù grande è lo specchio, più grande è l’impatto. Non è necessario però spendere molti soldi. Consiglio di optare per un collage di piccoli specchi e varie dimensioni.

5. ILLUMINAZIONE

Quella naturale è di vitale importanza, ma imparate anche a giocare con piccole luci in punti focali definiti, come ad esempio dietro a una pila di libri, accanto a un grosso pouff da lettura o nell’angolo dedicato al verde. Darete vita a nicchie e punti di luce e ombra che renderanno tutto più scenico e faranno sembrare la vostra stanza il palcoscenico di un teatro.

Buon divertimento.

LE RISPOSTE DELL’INTERIOR: DECORARE SPAZI A PIANTA LIBERA

LE RISPOSTE DELL’INTERIOR: DECORARE SPAZI A PIANTA LIBERA

QUANDO L’OPEN SPACE DIVENTA CASA: DECORARE SPAZI APERTI

Oggi le risposte dell’interior si focalizzano sugli open space e su spazi a pianta libera. Una mia ex cliente, non che oggi cara amica, ha appena acquistato un loft di derivazione industriale. Lo spazio è ampio, su un unico piano e senza troppe pareti e chiusure ed il problema, a detta sua, è che lo spazio sembra sempre troppo freddo e asettico. Mi ha chiesto dunque consigli pratici e veloci, per rendere questo suo nuovo acquisto una vera e propria casa.

Chiariamoci, io amo follemente gli spazi ampi e a pianta libera, l’errore che però tutti commettono è quello di arredarli con uno stile minimalista, rendendoli ancor più asettici di quello che già in partenza sono. La scelta da fare, a mio personale parere, è quella di sovrabbondare con la decorazione, rendendo ogni angolo magico, intimo e ricco di calore. Negli open space oggi si possono fare mille e più attività, sono spazi polivalenti ed eclettici, anche in ambito domestico. Ecco i miei trucchi per farli sembrare una vera e propria casa.

1. LAVORARE PER AREE E PUNTI DI SNODO

Non sto certo dicendo di alzare muri e barriere fisiche, non avrebbe senso l’acquisto di uno spazio simile. Quello che vi suggerisco, invece, è di utilizzare arredi e materiali, luci e colori, per differenziare le zone, come se fossero delle isole. Create dei confini con mobili, piante, tavoli e consolle. In questo modo lo spazio continuerà a sembrare un open space, ma con l’intimità degli angoli domestici.

2. TEMATICHE IN COMUNE

Certamente esistono zone che tra loro hanno caratteri differenti: provate a pensare solo alla differenza tra cucina e salotto. Quello che io suggerisco è di trovare un filo conduttore nella distinzione di questi elementi: ragionate su una palette cromatica continua, oppure sulla ripetizione di una texture, o sull’uso di un materiale specifico che caratterizza lo spazio e crea continuità.

3. MIXATE

Gli open space per ottenere questa conformazione hanno comunque subito delle modifiche, non nascono così, tendenzialmente si fanno interventi per modificare lo spazio e cambiarlo in chiave moderna. Mixate quindi arredi e pezzi vintage con elementi, materiali e colori o pattern moderni, aggiungete piante e fiori, che garantiscono movimento, freschezza e dinamicità cromatica all’ambiente.

4. PUNTI FOCALI

Inserite elementi che richiamino l’attenzione, attirino e distraggano l’occhio grazie all’uso di punti focali differenti. Questo permetterà di far sembrare lo spazio più vivo e vissuto, e quindi più caldo e accogliente.

Buon divertimento!